Sport Service Lunata

Servizi

Valutazione funzionale del ciclistaPrenota

Per la valutazione funzionale del ciclista proponiamo una serie di test che aiutano a definire la condizione fisica dell'atleta, i suoi miglioramenti fisiologici e i parametri tecnici su cui poter impostare un'attenta programmazione dell'allenamento.

Test del VO2max
Test di Capacità Aerobica
Test di Forza esplosiva e Forza resistente

IL TEST DEL VO2MAX è un test a resistenza incrementale che viene effettuato sul cicloergometro SRM e nel quale l'atleta deve raggiungere il proprio limite massimo di sopportazione allo sforzo. L'utilizzo di un metabolimetro per l'analisi dei gas durante l'esercizio, permette di definire senza alcun dubbio le soglie ventilatorie dell'atleta, i corrispettivi valori in Watt, il consumo di ossigeno durante tutto il test e molti altri dati.



Questo tipo di test è molto utile per monitorare nel corso del tempo le variazioni dell'efficienza cardiorespiratoria in generale e delle condizioni di forma in particolare, e per poter correttamente impostare l'allenamento sulla base dei ritmi di frequenza cardiaca e/o dei Watt.
Questa valutazione cardiorespiratoria è consigliabile per tutte le fasce d'età ma è importante soprattutto per i giovani, dove valutare le reali caratteristiche fisico-metaboliche significa individuare ragazzi predisposti alla pratica di sport di resistenza come il ciclismo.



IL TEST DI CAPACITA' AEROBICA è un test che ricopre una notevole importanza nel monitoraggio della condizione fisica di un atleta. Con esso è possibile valutare se le soglie ventilatorie e i carichi di lavoro, evidenziati nel Test del Massimo Consumo di Ossigeno, risultano ancora efficaci o se in realtà hanno perso la loro componente allenante. Quest’ultimo, tra i due, è il risultato auspicabile: se i valori utilizzati nel periodo di allenamento precedente al test sono stati ben assimilati dall’organismo, i parametri da noi esaminati in termini di ventilazione, frequenza cardiaca, quoziente respiratorio, lattato, ecc, porteranno alla luce un miglior stato fisiologico dell’atleta in risposta ai carichi cui è sottoposto. Ciò significa che si renderanno necessari nuovi limiti da prefissare e grazie ai quali modificare il piano futuro di preparazione fisica.
Un periodo di allenamento non sempre garantisce miglioramenti organici che consentono di aumentare i carichi di lavoro del periodo successivo. Infatti, sono molte le componenti che possono permettere un incremento del livello prestativo, ma sono da ricercare solo quelle che, assimilate dal metabolismo (in questo caso aerobico), garantiscono uno stato di forma consolidato e sul quale poter agire incrementando i carichi o i tempi o le modalità di lavoro. Non gravare inutilmente su un organismo che potenzialmente non è pronto per sostenere carichi di lavoro maggiori, consente di allenarlo in maniera ottimale e, contemporaneamente, concentrarsi sulla prevenzione degli infortuni (aspetto a cui le società sportive dedicano progressivamente maggior attenzione).
Questo test prevede la conoscenza della soglia anaerobica in termini di Watt. Se non si è in possesso di tale dato è necessario e consigliabile effettuare un test incrementale (VO2Max) grazie al quale verrete a conoscenza di una serie cospicua di informazioni relative alla vostra condizione fisica, tra cui il dato sensibile utile per il monitoraggio mensile dell’allenamento (Watt-soglia).
L’esecuzione pratica del test prevede:
• riscaldamento - 10 minuti
• periodo esaminato - 10 minuti
• recupero - 3 minuti
Dal secondo test in poi, l’analisi dei dati pervenuti verrà effettuata considerando le variazioni percentuali degli stessi. Ciò permetterà di capire se l’atleta è andato incontro ad una reale modificazione fisica che gli permetterà di incrementare i suoi valori allenanti o se, per vari motivi, non è consigliabile un progresso nei carichi di lavoro.

IL TEST DI FORZA ESPLOSIVA è un test che prevede lo sviluppo della massima forza a diverse frequenze di pedalata. La curva risultante esprime in modo sintetico la reale modalità di funzionamento del muscolo, dando indicazioni sul miglior momento di attivazione neuromuscolare nell'esecuzione del gesto specifico. E' interessante ripetere questo test se sono stati effettuati allenamenti che intendono migliorare la tecnica di pedalata e/o la capacità di forza.

IL TEST DI FORZA RESISTENTE è un test che si sviluppa in due step di 20 e 30 secondi dove l'atleta si impegna in uno sforzo massimo. L'indice di fatica, dato dal decremento di forza sviluppata, rappresenta un dato percentuale che definisce la capacità del muscolo di sostenere uno sforzo massimale per un dato periodo di tempo.

Analisi biomeccanica della postura in biciclettaPrenota

viene determinata la posizione ottimale del ciclista sulla bicicletta in base alle misure antropometriche e alla video analisi della pedalata.
Il sistema di cui dispone il nostro centro, frutto di una lunga ricerca del Dott. Carlo Giammattei che ha portato allo sviluppo di una specifica metodica di rilevazione dei dati è sicuramente uno dei più affidabili e scientifici attualmente disponibili.



Mentre il soggetto pedala su un idoneo cicloergometro dove sono state riportate le esatte misure della propria bicicletta, le telecamere gestite da un sofisticato software consentono di determinare gli angoli che caratterizzano - durante la pedalata i - la posizione del soggetto in sella. Il raffronto con i dati ricavati su una popolazione di riferimento ed integrati con precise informazioni medico sportive riguardo ad un corretto esame posturale ed ad una serie di test specifici per valutare la mobilità articolare e l’elasticità muscolare consentono di ottimizzare la posizione in sella, non solo ai fini del miglioramento del gesto dal punto di vista biomeccanico, ma anche per la prevenzione di quelle patologie da sovraccarico funzionale dell’apparato muscolo-scheletrico che un'errata posizione in sella può indurre.


Analisi della simmetria nella pedalata:. Il test consente di verificare se gli arti inferiori applicano in modo bilanciato le spinte sui pedali durante la pedalata e quindi se ci sono differenze rilevanti nel lavoro effettuato da ciascuna gamba.. Grazie agli ergometri SRM e LODE presenti nel nostro centro viene analizzata la risultante della spinta sui pedali, riuscendo ad individuare eventuali sbilanciamenti nella forza espressa da ciascuna gamba. Si tratta di un tipo di analisi utile per impostare eventuali interventi volti ad ottenere un miglior bilanciamento delle spinte stesse, oppure per seguire le fasi di recupero da eventi traumatici che abbiano . interessato uno degli arti inferiori




Posizionamento tacchette: controllo della posizione delle tacchette
sotto le scarpe del ciclista garantisce un’applicazione efficiente della forza
sui pedali e contribuisce ad evitare sovraccarichi osteo-articolari.

Servizio di Consulenza Nutrizionale per lo SportivoPrenota

Questo servizio fornisce una completo supporto nutrizionale agli sportivi delle varie discipline, per la valutazione dello stato nutrizionale, l’ottimizzazione della composizione corporea (massa grassa e massa magra) in funzione della specifica disciplina sportiva, e l’ottimizzazione della prestazione sportiva stessa, nel rispetto dello stato di salute. Una volta eseguita una completa anamnesi alimentare, valutati gli esami di laboratorio ed i vari test di valutazione funzionale, eseguita una corretta valutazione della composizione corporea, definiti gli obiettivi, viene preparata una dieta computerizzata personalizzata “bio-energetica” ed infine in base a tutti gli accertamenti effettuati se si evidenziano particolari carenze si consiglia una idonea integrazione alimentare.



Valutazione della composizione corporea
Determinazione della percentuale del grasso corporeo e di altri parametri antropometrici, al fine di definire il peso forma per ottenere prestazioni sportive ottimali. Il metodo utilizzato è quello della plicometria (misurazione dello spessore del grasso sottocutaneo) che, per la sua elevata ripetibilità, si dimostra particolarmente efficace nel monitoraggio di soggetti sportivi permettendo di valutare oltre alla massa magra e grassa totale anche la proporzione fra i vari distretti corporei e come varia nel tempo la componente muscolare e di grasso a livello degli arti superiori ed inferiori.

Valutazioni Posturali con pedanaPrenota

ESAME BAROPODOMETRICO – STABILOMETRICO – ANALISI POSTURALE

La pedana permette di effettuare un esame baropodometrico statico (in ortostatismo) e dinamico (analisi del passo).

Il primo valuta l’appoggio plantare ed eventuali disturbi di carico in statica, il secondo è utile per la valutazione
della deambulazione: evidenzia alterazioni derivati da eventuali problemi relativi all’articolazione del piede, caviglia, ginocchio, ecc.

L’esame stabilometrico valuta, oltre alle pressioni plantari, sia le oscillazioni del Centro di Pressione (assimilabile al baricentro corporeo)
sia le oscillazioni dei baricentri sottoplantari.
In questa analisi si possono ricercare eventuali disturbi a carico dei principali sistemi recettoriali (recettore oculare, odontostomatognatico e podalico.)

In ultimo, l’analisi posturale, effettuata con sistema di acquisizione fotografica, integrata con le valutazioni precedenti, offre un quadro più completo
per ciò che riguarda possibili disfunzioni posturali.

Stabilosix è il sistema diagnostico riabilitativo utile e necessario per ristabilire la forma fisica dopo un intervento traumatico o per migliorare la performance di un atleta.

Un’analisi completa, quindi, è in grado di dare informazioni chiare e complete sui dati rilevati, sostituendo valutazioni soggettive con valutazioni
oggettive, diventando così un valido aiuto per fisiatri, ortopedici, odontoiatri, oculisti, fisioterapisti, osteopati, laureati in scienze motorie, podologi, preparatori atletici.

Analisi biomeccanica della corsaPrenota

fase 1.ripresa anteriore per la valutazione dell’appoggio del 5° metatarso e della armonia di corsa tra i due arti inferiori.

fase 2. ripresa posteriore per la valutazione dell’appoggio e degli spostamenti del ginocchio nei 3 momenti principali della corsa:
_1° appoggio (tallone/pianta)
_ appoggio della pianta (momento in cui si scarica il peso al suolo)

fase 3. ripresa laterale per la valutazione degli angoli tra:
_ asse verticale dell’atleta
_ coscia e gamba
_ caviglia

Massaggio SportivoPrenota

MASSAGGIO PRE-GARA

è un tipo di massaggio che viene effettuato nei giorni precedenti alla competizione, ha una durata limitata e serve per scongiurare eventuali tensioni. L'atleta può non avvertire la presenza di piccoli problemi muscolari che invece possono presentarsi durante la gara e, in questo modo, limitare la prestazione.
Costo: 17 Euro

MASSAGGIO DECONTRATTURANTE

è un massaggio funzionale al ricondizionamento dell'elasticità muscolare. Infatti, uno spasmo muscolare irrigidisce le fibre, limita l'ossigenazione della zona interessata e spesso è accompagnato da dolore come conseguenza dell'attivazione del muscolo interessato. Questa condizione incide negativamente sulla quantità e sulla qualità dell'allenamento ed è quindi consigliabile sottoporsi immediatamente ad un trattamento.
Costo: 20 Euro

MASSAGGIO DEFATICANTE

è un massaggio che si effettua nei giorni successivi ad uno sforzo intenso (allenamento, gara, ecc..). Serve per stimolare la circolazione sanguigna, facilitare l'eliminazione dei cataboliti e preparare l'organismo ad un nuovo periodo allenante.
Costo: 20 Euro.

Certificati di idoneità Sportiva (attivo dal 1 dicembre 2012)Prenota

Medicina dello sport, intesa come l’erogazione di prestazioni sanitarie di prevenzione e diagnosi rivolte a tutti i soggetti che praticano o intendono praticare attività sportiva agonistica e non; prestazioni di natura certificativa per attività agonistica e non agonistica, nel rispetto della normativa vigente inerente l’esecuzione delle visite di idoneità; effettuazione di valutazioni all’indirizzo e al recupero funzionale di soggetti affetti da varie patologie che possono trarre beneficio da pratiche sportive.